Futuro del diesel

Sezione per commentare news e rumors riguardo al mondo Saab

Moderatore: Consiglio Direttivo

Messaggio
Autore
Avatar utente
Lucio
Utente
Messaggi: 515
Iscritto il: martedì 12 dicembre 2006, 21:34
Località: Costa Jonica

Futuro del diesel

#1 Messaggio da leggere da Lucio » mercoledì 28 febbraio 2018, 14:23

Sento ormai da qualche giorno parlare della fine della produzione di auto diesel entro il 2022 (a detta della FCA).
Sento anche parlare di aumenti del prezzo del gasolio perché hanno "scoperto oggi" che, non solo inquina, ma provoca tumori polmonari. Il destino del diesel è ormai segnato.
Ma adesso vi chiedo questo.
Dato che ci sono in Italia una enormità di auto del genere, cosa si potrebbe fare per allungare la vita delle nostre auto?
C'è chi parla di conversione in diesel + gpl, altri dicono che si può utilizzare anche miscelata con metano.
Ma poi mi chiedo: è possibile che la situazione dei diesel precipiterà cosi rapidamente nel giro di qualche anno?
E la gente che ha speso migliaia di euro per l'auto?
A me sembra si voglia, per l'ennesima volta, speculare sulle spalle di noi cittadini. E questo perché?!
Per incentivare auto elettriche o a benzina?
Mi sembra adesso che l'esagerazione stia lasciando il posto alla pazzia di quei pochi che sono al potere.
Voi che ne dite e soprattutto come intendete affrontare il prossimo futuro?
Prima Saab: 9.3 ss 2.2 TD 125cv del 2004. Seconda Saab: 9.3 ss 1.9 TiD 150cv del 2008.

Avatar utente
marcofinnista
Utente
Messaggi: 13765
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 23:27
Località: Roma

Re: Futuro del diesel

#2 Messaggio da leggere da marcofinnista » mercoledì 28 febbraio 2018, 14:34

Mi tengo le mie 3 SAAB a GPL e me le godo fino alla fine, alla faccia loro :D
Quando saranno finite ne comprero' altre 3 sempre a GPL :=
ATTUALI: - 9.3OG coupe 1998 Stage 4- Volvo XC90 d5 AWD Sport
EX: C900EP cabrio 1991 - 900talladega stg4 - 900NG Aero Stg3 - 993SE 2.0T (Taliaferro stg1) - 9.5 2.0t '98 - 9.3 NG 2.2Tid '03 - 9000CSE2.0T'93 the best

Avatar utente
Lucio
Utente
Messaggi: 515
Iscritto il: martedì 12 dicembre 2006, 21:34
Località: Costa Jonica

Re: Futuro del diesel

#3 Messaggio da leggere da Lucio » mercoledì 28 febbraio 2018, 14:46

http://mobile.ilsole24ore.com/solemobil ... fresh_ce=1

Qui un articolo del 27 febbraio 2018 del Sole 24 ore sul futuro del diesel.
Sembra comunque che non sarà poi cosi imminente la scomparsa. Bisogna precisare che sì, forse sarà anche vero che provoca più problemi a livello di salute ma è anche vero che le emissioni di Co2 sono più basse di un a benzina (vedi articolo del link).
Prima Saab: 9.3 ss 2.2 TD 125cv del 2004. Seconda Saab: 9.3 ss 1.9 TiD 150cv del 2008.

Avatar utente
giuseppe122
Moderatore
Messaggi: 6356
Iscritto il: sabato 21 febbraio 2009, 11:26
Località: Roma - Sicilia

Re: Futuro del diesel

#4 Messaggio da leggere da giuseppe122 » mercoledì 28 febbraio 2018, 14:52

da ieri i diesel hanno perso il 50% del loro valore commerciale, complimenti
Immagine
900 TurboS Aero M.Y. 1992 Cirrus white a metà tra 200 e 300 CV
ex 900 T16 Aero M.Y. 1986 Odoardo grey 175CV

Avatar utente
marcofinnista
Utente
Messaggi: 13765
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 23:27
Località: Roma

Re: Futuro del diesel

#5 Messaggio da leggere da marcofinnista » mercoledì 28 febbraio 2018, 15:01

Non sara' immediato il blocco delle diesel, agiranno come al solito con la tecnica dello "sfinimento", prima saranno bandite dalla circolazione nei centri storici delle grandi citta' poi via via aumenteranno le limitazioni gradualmente fino a bloccarle del tutto nel giro di qualche anno. Macchine nuove significa incassare il 22% di IVA su ogni macchina fate un po 2 conti su una media di 25.000 Euro a macchina.... :$ :$ :$ :$
Mica scemi...
ATTUALI: - 9.3OG coupe 1998 Stage 4- Volvo XC90 d5 AWD Sport
EX: C900EP cabrio 1991 - 900talladega stg4 - 900NG Aero Stg3 - 993SE 2.0T (Taliaferro stg1) - 9.5 2.0t '98 - 9.3 NG 2.2Tid '03 - 9000CSE2.0T'93 the best

Avatar utente
desertstorm
Consigliere
Messaggi: 19679
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 22:50
Località: Napoli
Contatta:

Re: Futuro del diesel

#6 Messaggio da leggere da desertstorm » mercoledì 28 febbraio 2018, 16:14

Lucio ha scritto:
mercoledì 28 febbraio 2018, 14:23
E questo perché?!
Per incentivare auto elettriche o a benzina?
Senza rischiare d'essere frainteso e cercado di non cadere in discorsi ipocriti, è probabile che una buona parte delle motivazione interessi realmente il problema dell'inquinamento.

Con le nuove tecnologie che stanno venendo fuori già da un po di anni credo che entro il 2030 massimo 2040 le auto a carburanti fossili saranno la minoranza....

ImmagineImmagineImmagine

9.3 Erik Carlsson ... p h o t o ... => ? <= ... s t o r y ... my desertstorm


Lucantropo
Socio
Messaggi: 30138
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2005, 17:13
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Futuro del diesel

#7 Messaggio da leggere da Lucantropo » mercoledì 28 febbraio 2018, 16:39

Lucio ha scritto:
mercoledì 28 febbraio 2018, 14:46
ma è anche vero che le emissioni di Co2 sono più basse di un a benzina (vedi articolo del link).
Questo è stato lo specchietto per le allodole che ci è stato propinato negli ultimi vent'anni per vendere il diesel come un motore pulito a differenza dell'inquinantissimo, brutto e cattivo motore a benzina.

Non aggiungo altro se non che sono ancor più contento oggi di non essere mai caduto vittima di quella che, secondo me, era una politica di propaganda pro-diesel che le case automobilistiche (specialmente tedesche) ed i governi hanno messo in atto in questi anni.

La scelta di comprare sempre e comunque auto a benzina, poi se mai convertite a GPL è stata indubbiamente la migliore:

- Miglior "qualità" in termini motiristici, comfort e prestazioni
- Costi di percorrenza bassi quanto se non più di motori con pari prestazioni alimentati a gasolio (circa 7-8€cent\km con un'auto da 200cv)
- Minor costo del bollo a parità di cavalli
- Possibilità di circolare liberamente laddove vengono applicate restrizioni al traffico (Area C Milano, domeniche a piedi, blocchi del traffico di qualsivoglia entità e natura)
- La pace della mia coscienza grazie alla consapevolezza di star veramente guidando un'auto alimentata da un carburante, per quanto possibile considerando che si tratta pur sempre di un combustibile fossile, pulito.

Lo è stata allora, lo è adesso (visto che con un'Euro4 dell'epoca oggi avrei spesso problemi a circolare) e lo sarà, ne sono certo, anche sul lungo termine. Le mie SAAB oggi hanno una 7 e l'altra 19 anni (rispettivamente 160.000 e 245.000km) e non v'è ragione di temere di non poterle utilizzare per i prossimi 10 anni o finché ci sarà ancora gpl/benzina da bruciare; in sostanza non c'è ragione di pensare di non poter continuare ad utilizzarle, senza limitazioni di sorta, finché non cadranno a pezzi.

ImmagineImmagineImmagine
9-3 SE Cabriolet Full Sport Package, 1999. 2.0 turbo 200cv / 9-3 Sport-Sedan Vector Sentronic, 2010. 2.0 turbo 200cv by MapTun
Ex in famiglia: 900 Talladega Cabriolet 1997, 9000 Turbo 1991, 900 Turbo 8v 1984.


Avatar utente
Lucio
Utente
Messaggi: 515
Iscritto il: martedì 12 dicembre 2006, 21:34
Località: Costa Jonica

Re: Futuro del diesel

#8 Messaggio da leggere da Lucio » mercoledì 28 febbraio 2018, 18:54

E cosa ne pensate invece di queste trasformazioni da diesel a diesel+metano?
Ora soltanto per mezzi più grossi in cilindrata ma applicabile anche alle auto normali. Se si fa una breve ricerca nel web si scoprono diverse discussioni in merito.
Prima Saab: 9.3 ss 2.2 TD 125cv del 2004. Seconda Saab: 9.3 ss 1.9 TiD 150cv del 2008.

Avatar utente
marcofinnista
Utente
Messaggi: 13765
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 23:27
Località: Roma

Re: Futuro del diesel

#9 Messaggio da leggere da marcofinnista » mercoledì 28 febbraio 2018, 18:59

Penso che e' una tecnologia relativamente recente e tutta da collaudare nel lungo e medio termine, tuttavia ha costi ben diversi rispetto agli impianti GPL per motori benzina e trovare officine veramente preparate in materia e' ancor piu' difficile rispetto al benzina convertito a GPL dove ancora oggi si deve prendere atto che la maggioranza degli installatori e' gente impreparata ed incapace che si e' buttata nel business del GPL tanto per arrotondare :sorry:
ATTUALI: - 9.3OG coupe 1998 Stage 4- Volvo XC90 d5 AWD Sport
EX: C900EP cabrio 1991 - 900talladega stg4 - 900NG Aero Stg3 - 993SE 2.0T (Taliaferro stg1) - 9.5 2.0t '98 - 9.3 NG 2.2Tid '03 - 9000CSE2.0T'93 the best

Avatar utente
Lucio
Utente
Messaggi: 515
Iscritto il: martedì 12 dicembre 2006, 21:34
Località: Costa Jonica

Re: Futuro del diesel

#10 Messaggio da leggere da Lucio » mercoledì 28 febbraio 2018, 19:08

Nulla però vieta agli ingegneri e tecnici di approfittare di questo momento per poter trovare soluzioni appropriate nell'utilizzare meglio la miscela gasolio+metano.
Secondo me ne vedremo delle belle.
Prima Saab: 9.3 ss 2.2 TD 125cv del 2004. Seconda Saab: 9.3 ss 1.9 TiD 150cv del 2008.

Avatar utente
desertstorm
Consigliere
Messaggi: 19679
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 22:50
Località: Napoli
Contatta:

Re: Futuro del diesel

#11 Messaggio da leggere da desertstorm » mercoledì 28 febbraio 2018, 20:01

Ma con il futuro che ci aspetta quale multinazionale sprecherebbe tempo e denaro in investimenti che mirino a salvaguardare il gasolio?

ImmagineImmagineImmagine

9.3 Erik Carlsson ... p h o t o ... => ? <= ... s t o r y ... my desertstorm


Lucantropo
Socio
Messaggi: 30138
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2005, 17:13
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Futuro del diesel

#12 Messaggio da leggere da Lucantropo » mercoledì 28 febbraio 2018, 21:53

Il metano sul diesel è una trovata niente male, peccato che sia finora stata impiegata unicamente per i mezzi pubblici.

A Bergamo abbiamo diversi autobus a Metano e, non so se centri qualcosa il modo in cui bruciano i due carburanti o se dipenda dal tipo di pompa o iniettori, ma sono anche estremamente silenziosi, fanno un ronzio che sembrano elettrici, anzi lo sono persino di più degli elettrici che sono da poco stati introdotto.

Non sono sicuro al 100% di questo dettaglio ancora, sto cercando di capire con certezza se quelli così silenziosi siano tutti a Metano o meno, non è così immediato da capire.. :naive:

ImmagineImmagineImmagine
9-3 SE Cabriolet Full Sport Package, 1999. 2.0 turbo 200cv / 9-3 Sport-Sedan Vector Sentronic, 2010. 2.0 turbo 200cv by MapTun
Ex in famiglia: 900 Talladega Cabriolet 1997, 9000 Turbo 1991, 900 Turbo 8v 1984.


Avatar utente
marcofinnista
Utente
Messaggi: 13765
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 23:27
Località: Roma

Re: Futuro del diesel

#13 Messaggio da leggere da marcofinnista » mercoledì 28 febbraio 2018, 23:46

Il diesel metano e' in voga anche per i Tir che percorrono sempre le stesse tratte dove ci sono distributori di metano nel tragitto, gia' 4 anni fa l'impiantista che monto' l'impianto sulla mia Talladega stava gasando un paio di Tir autocisterna che facevano tratta fissa Genova-Roma e viceversa quotidianamente, mi spiegava che garantiva un risparmio del 50% sul costo del carburante che nel caso di un Tir che macina 200/300.000km/anno significa una valanga di soldi all'anno di risparmio :$
ATTUALI: - 9.3OG coupe 1998 Stage 4- Volvo XC90 d5 AWD Sport
EX: C900EP cabrio 1991 - 900talladega stg4 - 900NG Aero Stg3 - 993SE 2.0T (Taliaferro stg1) - 9.5 2.0t '98 - 9.3 NG 2.2Tid '03 - 9000CSE2.0T'93 the best

Furano
Utente
Messaggi: 293
Iscritto il: sabato 19 dicembre 2009, 5:02
Località: Piacenza

Re: Futuro del diesel

#14 Messaggio da leggere da Furano » giovedì 1 marzo 2018, 6:32

Leggo interessato in quanto già molti anni orsono avevo un Turbodaily 35-12 con tradizionale pompa iniezione meccanica,l'avevo preso quando correvo in moto ed era stato dismesso dal suo uso quindi si tentò un primo inizio del bifuel gasolio-metano,erano anche gli albori degli impianti gas iniettati sequenziali e si parti con quella tecnologia.
I problemi non furono proprio pochi a riguardo del parzializzare l'iniettata gasolio quando si inseriva il metano ed osai ad arrivare al 70% metano e 30% gasolio col risultato di forare un pistone....
Segui potenziamento motore con nuovi cilindri in acciaio e pistoni grafitati,nuovi iniettori gasolio e pompa modificata,gasolio 60% e metano 40%,pressione turbina a 0.85 e radiatore maggiorato(non che il daily ne avesse poi in origine uno piccolo...)
Cosi resistette bene per un 10.000km circa poi venne tutto smontato in quanto all'epoca era uno stato embrionale ed in italia vigeva ancora una legge per cui NON si potevano utilizzare miscele di 2 carburanti differenti.
La mia esperienza fu usata per commercializzare impianti dual fuel in altri paesi europei con legislazione differente.
Il mio ex Turbodaily venne poi venduto ad un corriere ligure che mi risulta ci abbia fatto altri 300.000km
Il risparmio economico non era poi cosi conveniente calcolando il costo elevato dell'impianto difatti Landi ed ora altri hanno prima ottenuto la modifica della legge di cui parlavo sopra poi introdotto sul mercato kit di conversione di alcuni motori ma con scarso numero di vendite.
Il vero vantaggio ludico era che cosi modificato il Turrrrbodaily in accelerazione teneva dietro vetture come le 156/147 jtd :! :v e quei pochi che osavano tagliarmi la strada quando ero in fase di sorpasso vedevano ben impressa la scritta Iveco nello specchietto retrovisore finchè non si scansavano :pirate:
Non sono mai stati fatti test di laboratorio per i gas di scarico,visivamente la fumosità era diminuita sensibilmente.
Peccato non aver mai fatto filmati (non c'erano ancora i cellulari evoluti),sono però rimaste alcune foto ed il kit smontato dal mezzo.
Ex C900 T16 Aero 3ck '88

Lucantropo
Socio
Messaggi: 30138
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2005, 17:13
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Futuro del diesel

#15 Messaggio da leggere da Lucantropo » giovedì 1 marzo 2018, 12:14

Beh, considerando che il Metano è, fra i combustibili fossili, il più pulito e di gran lunga più pulito del gasolio che invece è il più "sporco", anche solo passare ad un rapporto 50/50 non è male, in sostanza si abbatte del 50% la produzione di particolato (che nel caso del metano è inesistente, altrimenti figuratevi che cucine dovremmo avere in casa nostra), che è già tanta roba, se poi le tecnologie pi+ moderne permettono di andare a 60-40 / 70-30 tanto di guadagnato.

Credo che non abbia mai preso piede poiché al mercato (alle compagnie produttrici di automobili/impianti, ma anche alle persone che poi devono comprare le auto e gli impianti) l'ecologia non interessa, interessa soltanto l'economia e visto che il gasolio è sempre stato mantenuto conveniente il problema economico non c'è mai stato, visto anche l'elevata percorrenza per litro che offrono i motori diesel.

Per evitare di arrivare al punto di vietare la circolazione ai motori diesel i governi ed i produttori avrebbero dovuto fare operazioni moderate e progressive in termini di tendenza di mercato... iniziare a rendere il gasolio meno competitivo della benzina ad esempio (ma non aumentando semplicemente il gasolio, sgravando anche la benzina!!! altrimenti diventerebbe proibitivo muoversi) e per i mezzi pesanti prevedere incentivi alla conversione a Metano perché è naturale che un camion non possa pagare il gasolio 2€ al litro, ne tanto meno andare a benzina, anche se questa costasse 1€ al litro, visto che ci farebbero 2km\l, a benzina...


Insomma, in un modo coerente, dove si ha a cuore l'aspetto ecologico, senza trascurare quello economico dove altrimenti non si andrebbe da nessuna parte, il gasolio costerebbe 2€\lt, la benzina 1€\lt. I mezzi pesanti andrebbero a Metano e le auto a Benzina o, per chi deve farci molta strada, a GPL.


Ovviamente premessa di tutto ciò sarebbe che il mercato non avrebbe mai dovuto essere stato drogato con le politiche pro-TDI a cui abbiamo assistito in questi anni senza che nessuno abbia mai voluto porsi il problema su quale direzione la nostra società, e la qualità dell'aria che respiriamo, stesse prendendo..

ImmagineImmagineImmagine
9-3 SE Cabriolet Full Sport Package, 1999. 2.0 turbo 200cv / 9-3 Sport-Sedan Vector Sentronic, 2010. 2.0 turbo 200cv by MapTun
Ex in famiglia: 900 Talladega Cabriolet 1997, 9000 Turbo 1991, 900 Turbo 8v 1984.


Avatar utente
Lucio
Utente
Messaggi: 515
Iscritto il: martedì 12 dicembre 2006, 21:34
Località: Costa Jonica

Re: Futuro del diesel

#16 Messaggio da leggere da Lucio » giovedì 1 marzo 2018, 12:28

Comunque c'è qualcuno che si muove su questo versante, almeno per il metano. Infatti dalla Azerbaigian, tramite TAP (trans adriatic pipeline) faranno una nuova conduttura che porta metano e "approderà a Melendugno (Le).
Qualcuno parla già di utilizzarlo anche per tali scopi.
Mah, vedremo.
Prima Saab: 9.3 ss 2.2 TD 125cv del 2004. Seconda Saab: 9.3 ss 1.9 TiD 150cv del 2008.

Avatar utente
vinsempre
Presidente - Tesoriere
Messaggi: 15264
Iscritto il: martedì 12 gennaio 2010, 13:13

Re: Futuro del diesel

#17 Messaggio da leggere da vinsempre » giovedì 1 marzo 2018, 12:32

Su questo argomento (gasolio altamente inquinante nelle città) vorrei riflettere insieme a voi su un argomento:

- Secondo voi quanto può aver inciso la rimozione di dispositivi antinquinamento (DPF/EGR) dal parco circolante?

- Può essere stimata una percentuale attendibile di automobili non "a norma"?

- Può tale percentuale (seppur stimata "piccola") avere un'influenza significativa in termini di incidenza nella rilevazione da parte delle centraline preposte alla misurazione della qualità dell'aria (soprattutto nelle grandi città)?


Questi dubbi me li pongo perché sappiamo che è una "tecnica" abbastanza diffusa e trasversale a tutti i marchi automobilistici...

ImmagineImmagine

MY92 Saab 900 Cabriolet EP Aero                                                                                   MY96 Saab 9000 Turbo 16v CSE

EX - MY85 Saab 900 Turbo 16 S Coupè
EX - MY08 Saab 9-3NG SportSedan 2.8 V6 TurboX
EX - MY06 Saab 9-3NG SportSedan 1.9 Tid

Avatar utente
MarchinoLaPeste
Utente
Messaggi: 2918
Iscritto il: martedì 13 aprile 2010, 1:06

Re: Futuro del diesel

#18 Messaggio da leggere da MarchinoLaPeste » giovedì 1 marzo 2018, 12:32

Furano ha scritto:
giovedì 1 marzo 2018, 6:32
Leggo interessato in quanto già molti anni orsono avevo un Turbodaily 35-12 con tradizionale pompa iniezione meccanica,l'avevo preso quando correvo in moto ed era stato dismesso dal suo uso quindi si tentò un primo inizio del bifuel gasolio-metano,erano anche gli albori degli impianti gas iniettati sequenziali e si parti con quella tecnologia.
I problemi non furono proprio pochi a riguardo del parzializzare l'iniettata gasolio quando si inseriva il metano ed osai ad arrivare al 70% metano e 30% gasolio col risultato di forare un pistone....
Segui potenziamento motore con nuovi cilindri in acciaio e pistoni grafitati,nuovi iniettori gasolio e pompa modificata,gasolio 60% e metano 40%,pressione turbina a 0.85 e radiatore maggiorato(non che il daily ne avesse poi in origine uno piccolo...)
Cosi resistette bene per un 10.000km circa poi venne tutto smontato in quanto all'epoca era uno stato embrionale ed in italia vigeva ancora una legge per cui NON si potevano utilizzare miscele di 2 carburanti differenti.
La mia esperienza fu usata per commercializzare impianti dual fuel in altri paesi europei con legislazione differente.
Il mio ex Turbodaily venne poi venduto ad un corriere ligure che mi risulta ci abbia fatto altri 300.000km
Il risparmio economico non era poi cosi conveniente calcolando il costo elevato dell'impianto difatti Landi ed ora altri hanno prima ottenuto la modifica della legge di cui parlavo sopra poi introdotto sul mercato kit di conversione di alcuni motori ma con scarso numero di vendite.
Il vero vantaggio ludico era che cosi modificato il Turrrrbodaily in accelerazione teneva dietro vetture come le 156/147 jtd :! :v e quei pochi che osavano tagliarmi la strada quando ero in fase di sorpasso vedevano ben impressa la scritta Iveco nello specchietto retrovisore finchè non si scansavano :pirate:
Non sono mai stati fatti test di laboratorio per i gas di scarico,visivamente la fumosità era diminuita sensibilmente.
Peccato non aver mai fatto filmati (non c'erano ancora i cellulari evoluti),sono però rimaste alcune foto ed il kit smontato dal mezzo.
Wow! interessante :8
9000 T16 Sport 150kw
9-3 2.0T Aero Cabriolet 155kw

Lucantropo
Socio
Messaggi: 30138
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2005, 17:13
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Futuro del diesel

#19 Messaggio da leggere da Lucantropo » giovedì 1 marzo 2018, 12:37

vinsempre ha scritto:
giovedì 1 marzo 2018, 12:32
Su questo argomento (gasolio altamente inquinante nelle città) vorrei riflettere insieme a voi su un argomento:

- Secondo voi quanto può aver inciso la rimozione di dispositivi antinquinamento (DPF/EGR) dal parco circolante?

- Può essere stimata una percentuale attendibile di automobili non "a norma"?

- Può tale percentuale (seppur stimata "piccola") avere un'influenza significativa in termini di incidenza nella rilevazione da parte delle centraline preposte alla misurazione della qualità dell'aria (soprattutto nelle grandi città)?


Questi dubbi me li pongo perché sappiamo che sia una "tecnica" abbastanza diffusa e trasversale a tutti i marchi automobilistici...
Secondo me poco o nulla perché per quanto a noi sembri una pratica diffusa, non dobbiamo dimenticare che ne sentiamo parlare solo da parte di una nicchia di persone, che fa parte di un'altra nicchia (quella degli appassionati di persone che spendono il loro tempo nei forum automobilistici, etc etc..).

La maggior parte delle persone che utilizza l'auto come elettrodomestico non si sognerebbe mai di effettuare un'operazione tanto invasiva.

Il Gasolio è talmente sporco di suo per quanto concerne i residui della combustione, che dubito che l'1% (esagerando) di persone che possa aver rimosso il DPF incida significativamente... qui stiamo parlando di una quantità di particolato tale che come minimo bisognerebbe dimezzarlo per accorgersi della differenza.

E non dimentichiamo che questa è roba per la quale si spera che piova perché venga rimossa dall'aria, ma naturalmente non è che svanisce per miracolo, poi ce la ritroviamo nell'acqua.

ImmagineImmagineImmagine
9-3 SE Cabriolet Full Sport Package, 1999. 2.0 turbo 200cv / 9-3 Sport-Sedan Vector Sentronic, 2010. 2.0 turbo 200cv by MapTun
Ex in famiglia: 900 Talladega Cabriolet 1997, 9000 Turbo 1991, 900 Turbo 8v 1984.


Avatar utente
vinsempre
Presidente - Tesoriere
Messaggi: 15264
Iscritto il: martedì 12 gennaio 2010, 13:13

Re: Futuro del diesel

#20 Messaggio da leggere da vinsempre » giovedì 1 marzo 2018, 13:54

Non son sicuro che sia proprio una percentuale così risicata: questa soluzione secondo me è praticata anche dal meccanichetto sotto casa per risolvere un problema (ovvero quello di far girare il cliente senza fermi o fastidi).....secondo me una su dieci potrebbe essere un numero elevato, ma più vicino alla realtà.....


Ma pur ammettendo che sia l'1% il dato veritiero........potrebbe essere influente visto che con il DPF "le polveri vengono abbattute di 7 volte in massa e di 10.000 volte in numero" https://it.wikipedia.org/wiki/Filtro_antiparticolato ....ora lo so anche io che Wikipedia non è il massimo come fonte scientifica (e chiedo se qualcuno possa avere un dato più "veritiero") ma se l'ordine di differenza è questo, potrebbe essere influente.

Non so se rendo l'idea

ImmagineImmagine

MY92 Saab 900 Cabriolet EP Aero                                                                                   MY96 Saab 9000 Turbo 16v CSE

EX - MY85 Saab 900 Turbo 16 S Coupè
EX - MY08 Saab 9-3NG SportSedan 2.8 V6 TurboX
EX - MY06 Saab 9-3NG SportSedan 1.9 Tid

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti