Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

Per parlare liberamente Off Topic

Moderatore: Consiglio Direttivo

Messaggio
Autore
velvet
Utente
Messaggi: 3146
Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2005, 11:45

Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#1 Messaggio da leggere da velvet » sabato 12 marzo 2011, 15:45

La tragica catastrofe accaduta in Giappone, con probabilmente migliaia di morti e danni pazzeschi, sta in queste ore trasformandosi in un'incubo ancora peggiore per gli abitanti del sol levante: un reattore della centrale di Fukushima è andato fuori controllo a causa delle scosse e dei cali di energia, e pare ci sia stata un'esplosione con liberazione nell'atmosfera di Cesio a cui potrebbe seguire una reazione atomica incotrollata del nocciolo del reattore con conseguenze difficilmente prevedibili.

Sono già stati evacuati tutti gli abitanti nel raggio di 20km dalla centrale.

Vorrei farvi una domanda: in questo vecchio thread http://www.saabwayclub.com/forum/viewto ... =7&t=14837 sostenevo più volte che in un paese fortemente sismico come l'Italia il nucleare non ha nessun senso. In queste ore stiamo assistendo sconvolti a quello che può succedere in un paese decisamente più ricco e tecnologicamente avanzato dell'Italia, e dove le procedure di costruzione e prevenzione tengono conto dei terremoti praticamente da sempre, con criteri severissimi e soluzioni fra le più avanzate del pianeta.

Geologi e studiosi hanno già dichiarato ieri che se un sisma simile avesse colpito una regione Italiana qualsiasi fra quelle a rischio sismico, i morti sarebbero stati decine di migliaia.

Quindi vi chiedo: siete ancora così convinti della sicurezza del nucleare in un paese a forte rischio sismico ? E siete così convinti dell'infallibilità di una tecnologia in situazioni di calamità naturale che non si fermano davanti a niente e nessuno ? E se sì, in base a cosa?

Io ero convinto dell'inutilità e della pericolosità prima, lo sono ancor di più oggi. Perchè i fatti me lo dimostrano molto più del blablabla di chi col nucleare ci campa e ci lucra alla grande.

Concludo con un'abbraccio virtuale a tutti i giapponesi colpiti dalla tragedia e con l'augurio che quel dannato reattore si fermi prima di causare qualcosa di irreparabile.

Avatar utente
SUPERFRA
Consigliere
Messaggi: 12073
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2008, 17:02
Località: Bergamo

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#2 Messaggio da leggere da SUPERFRA » sabato 12 marzo 2011, 15:51

Ne stavo discutendo proprio oggi con mia moglie ... soprattutto sul rischio di costruire così tante Centrali Nucleari in una zona incredibilmente sismica come il Giappone . Io sono a favore del Nucleare , ma se le Centrali vengono costruite in zone sicure e con criteri all'avanguardia ( quindi escludo a priori l'Italia ) ...

Per concludere vorrei aggiungere ... per fortuna il Giappone non è l'Italia altrimenti oggi saremmo qui a contare centinaia di migliaia di morti e intere città rase al suolo ...

Un abbraccio anche da parte mia ai Nipponici in difficoltà !

Avatar utente
jpm
Moderatore
Messaggi: 6042
Iscritto il: martedì 26 gennaio 2010, 20:15
Località: San Marino

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#3 Messaggio da leggere da jpm » sabato 12 marzo 2011, 16:04

L'evacuazione è avvenuta prima dell'ìesplosione, per una misura precauzionale. Ed è tutt'ora così.
Certo che, se dai retta ai giornalisti che parlano di un'esplosione nucleare...
...solo i giapponesi sanno veramente che cosa succede, e loro non ti spiattellano una bufala al giorno come si usa in altri paesi!

Ricordo che si diceva che su Hiroshima e Nagasaki la vita sarebbe scomparsa per secoli...
...mentre dopo sei mesi la situazione era quasi alla normalità, radioattività compresa.
SAAB 900 SE Talladega Sensonic my1997

velvet
Utente
Messaggi: 3146
Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2005, 11:45

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#4 Messaggio da leggere da velvet » sabato 12 marzo 2011, 16:21

jpm ha scritto:L'evacuazione è avvenuta prima dell'ìesplosione, per una misura precauzionale. Ed è tutt'ora così.
Certo che, se dai retta ai giornalisti che parlano di un'esplosione nucleare...
...solo i giapponesi sanno veramente che cosa succede, e loro non ti spiattellano una bufala al giorno come si usa in altri paesi!
Veramente io la notizia la sto seguendo sulla NHK (televisione nazionale giapponese) in inglese. E di possibile e temuta reazione nucleare incontrollata del nocciolo ha parlato il responsabile governativo per la sicurezza nazionale giapponese, non pincopallo o cippalippa.
Prima dell'esplosione l'evacuazione era stata per 10km, dopo l'esplosione estesa a 20km.
Sei forse male informato.

Ma soprattutto non hai risposto alla mia domanda, ben precisa.

Avatar utente
cerry83
Utente
Messaggi: 10548
Iscritto il: sabato 8 luglio 2006, 11:47
Località: Ferrara
Contatta:

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#5 Messaggio da leggere da cerry83 » sabato 12 marzo 2011, 16:26

Ora ho sentito che parlano di blocchi stradali già a 60 km dalla centrale!
Saab 9.5 Aero Wagon MY04
Saab 9000 turbo 16v MY89

Ex Saab 9.3 Aero Cabriolet MY03

Avatar utente
jpm
Moderatore
Messaggi: 6042
Iscritto il: martedì 26 gennaio 2010, 20:15
Località: San Marino

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#6 Messaggio da leggere da jpm » sabato 12 marzo 2011, 16:29

Anchio sto seguendo NHK, dove hai letto di questo meltdown?
La risposta alla tua domanda potrò darla quando tutto sarà finito e sapremo cosa sarà successo.
SAAB 900 SE Talladega Sensonic my1997

velvet
Utente
Messaggi: 3146
Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2005, 11:45

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#7 Messaggio da leggere da velvet » sabato 12 marzo 2011, 16:36

jpm ha scritto:Anchio sto seguendo NHK, dove hai letto di questo meltdown?
La risposta alla tua domanda potrò darla quando tutto sarà finito e sapremo cosa sarà successo.
Lo ripeto, l'ha detto il responsabile per la sicurezza nazionale in diretta alla NHK (verso le 14.30).

Quanto alla risposta, è troppo comodo basarsi sui fatti a posteriori: una delle ragioni evolutive principali e del successo della razza umana è proprio la capacità di prevedere l'evento negativo anche prima che si verifichino le sue conseguenze. Si chiama istinto di conservazione e capacità di ragionamento in astratto.

Mi spiego:
se io svito i bulloni ai freni della bicicletta e mi butto giù per il passo della Futa posso ragionevolmente prevedere che prima o poi mi schianterò in un tornante o contro un'autobus di turisti. Anche se non mi è mai accaduto prima in vita mia.
Se costruisco una centrale nucleare in un paese che balla il twist ad intervalli regolari, posso ragionevolmente prevedere che prima o poi la centrale mi salta in aria, come è successo stamattina col reattore n.2 (con più o meno conseguenze, questo appunto lo vedremo).

Semplice.

AlexVE
Utente
Messaggi: 3221
Iscritto il: venerdì 6 maggio 2005, 18:35

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#8 Messaggio da leggere da AlexVE » sabato 12 marzo 2011, 16:45

...saremo tutti favorevoli al nucleare
se andrebbe sempre bene
se fosse in un luogo sicuro sicuro al 100%
se non ci fossero mai incidenti
se fosse pulito
se le radiazioni non fossero nocive
se bla bla.....
Purtroppo come è ben noto a tutti (o quasi) il nucleare non è al giorno d'oggi, per nulla sicuro e ne tantomeno "pulito", alla fine della giostra questo è solo un sistema che permette, a chi lo gestirebbe, guadagni notevoli confronto ad altri sistemi altrimenti certi personaggi non lo vorrebbero così prepotentemente
Contrario come da sempre
Immagine

Avatar utente
Mouze69
Utente
Messaggi: 2605
Iscritto il: mercoledì 25 ottobre 2006, 13:19
Località: Mestre (Venezia)

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#9 Messaggio da leggere da Mouze69 » sabato 12 marzo 2011, 17:22

Io tutto sommato sarei a favore delle centrali nucleari, per diminuire la dipendenza dell'Italia dai paesi produttori di petrolio, gas ecc. e relative dittature o monarchie, dove il figlio dell'emiro si compra una ferrari tutta d'oro per andare a studiare nelle migliori università di economia in inghilterra o usa per imparare come scalare le società europee grazie ai "facili" petroldollari.

Purchè siano costruite con criteri di sicurezza ecc.
Ad esempio quella giapponese di cui si parla sembra sia stata costruita oltre 40 anni fà.

L'unica cosa che invece non mi convince sono le scorie, che resteranno per anni e dico anni, e non ci sono ancora metodi per renderle innocue, unico metodo finora inventato è quello di venderle ai paesi sottosviluppati, che fanno una buca nel terreno e le ficcano sotto!!

Se si potessero mandare a fare un viaggetto senza ritorno sulla luna..... :Devil:

Dal 2006 al 2018 = 9-3 OG SE Anniversary LPT cabrio (2002)
Immagine


Avatar utente
solosaab
Utente
Messaggi: 1205
Iscritto il: sabato 7 maggio 2005, 11:38
Località: prov BARI

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#10 Messaggio da leggere da solosaab » sabato 12 marzo 2011, 18:25

ma l'italia non è tutto un paese a rischio sismico... dove vivo io ed in generale tutta la puglia è una zona a bassissimo rischio sismico, così come la pianura padana. è la dorsale appenninica il centro sismico più preoccupante d'italia, ma per fortuna non è ai livelli del giappone!!!

i terremoti in italia causano molti più danni perchè abbiamo centri storici antichissimi che per forza di cose non sono costruiti con criteri antisismici... una centrale nucleare moderna avrebbe retto senza alcun tipo di problema anche durante il terremoto che colpì l'aquila 2 anni fa...

e poi... la centrale nucleare in giappone non è esplosa!!! c'è stata un'esplosione, ma solo di una parte di essa e pure secondaria...
Felice possessore di:
Saab 9.3 Cabrio, Saab 96
Honda Africa Twin, Honda Varadero, Lambretta 125 Special

[url=http://img694.imageshack.us/i/77683020.jpg/]Immagine

palla
Socio
Messaggi: 0
Iscritto il: venerdì 6 settembre 2019, 10:28

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#11 Messaggio da leggere da palla » sabato 12 marzo 2011, 18:39

jpm ha scritto:L'evacuazione è avvenuta prima dell'ìesplosione, per una misura precauzionale. Ed è tutt'ora così.
Certo che, se dai retta ai giornalisti che parlano di un'esplosione nucleare...
...solo i giapponesi sanno veramente che cosa succede, e loro non ti spiattellano una bufala al giorno come si usa in altri paesi!

Ricordo che si diceva che su Hiroshima e Nagasaki la vita sarebbe scomparsa per secoli...
...mentre dopo sei mesi la situazione era quasi alla normalità, radioattività compresa.
Urca, vuol dire che non sai nulla delle conseguenze dei lanci delle due bombe che sussistono tuttora nella popolazione civile. Feti malformati, linfomi e tumori in genere in quantita' elevatissime in comparazione col resto della popolazione giapponese.

palla
Socio
Messaggi: 0
Iscritto il: venerdì 6 settembre 2019, 10:28

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#12 Messaggio da leggere da palla » sabato 12 marzo 2011, 18:46

solosaab ha scritto:ma l'italia non è tutto un paese a rischio sismico... dove vivo io ed in generale tutta la puglia è una zona a bassissimo rischio sismico, così come la pianura padana. è la dorsale appenninica il centro sismico più preoccupante d'italia, ma per fortuna non è ai livelli del giappone!!!

i terremoti in italia causano molti più danni perchè abbiamo centri storici antichissimi che per forza di cose non sono costruiti con criteri antisismici... una centrale nucleare moderna avrebbe retto senza alcun tipo di problema anche durante il terremoto che colpì l'aquila 2 anni fa...

e poi... la centrale nucleare in giappone non è esplosa!!! c'è stata un'esplosione, ma solo di una parte di essa e pure secondaria...
La notizia e' ufficiale e dice:
ESPLOSIONE NELLE CENTRALE DI FUKUSHIMA - Una potente esplosione si è verificata nella centrale di Fukushima, al punto che si sarebbe polverizzata la gabbia di esterna di contenimento di uno dei reattori. Alcuni impiegati sono rimasti feriti. Lo conferma il gestore dell'impianto Tepco. Il governo giapponese ha disposto l'invio immediato di una squadra di 'super pompieri' a Fukushima, all'impianto n1.

PROBABILE FUSIONE IN UN REATTORE - E' alta la probabilita' che sia in corso una fusione in un reattore nucleare. Lo riferisce l'agenzia Kyodo, in relazione ai problemi dell'impianto di Fukushima.

FUKUSHIMA: RADIAZIONI 1000 VOLTE PIU' DEL NORMALE - E' cresciuto di mille volte oltre la soglia normale il livello di radioattività registrato nella centrale di Fukushima. Lo dice la Bcc, citando l'agenzia Kyodo. Si tratta di una delle 11 centrali attive al momento della scossa che ha devastato le coste del Giappone; l'unica che non si era automaticamente spenta.

Ora, la gabbia di contenimento esterna non e' una parte secondaria ma una parte fondamentale per il raffredamento del reattore. Senza di questa e' impossibile il controllo della temperatura del nocciolo e quindi il rischio e' appunto la fusione del nocciolo stesso.

Avatar utente
solosaab
Utente
Messaggi: 1205
Iscritto il: sabato 7 maggio 2005, 11:38
Località: prov BARI

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#13 Messaggio da leggere da solosaab » sabato 12 marzo 2011, 18:52

palla ha scritto:
solosaab ha scritto:ma l'italia non è tutto un paese a rischio sismico... dove vivo io ed in generale tutta la puglia è una zona a bassissimo rischio sismico, così come la pianura padana. è la dorsale appenninica il centro sismico più preoccupante d'italia, ma per fortuna non è ai livelli del giappone!!!

i terremoti in italia causano molti più danni perchè abbiamo centri storici antichissimi che per forza di cose non sono costruiti con criteri antisismici... una centrale nucleare moderna avrebbe retto senza alcun tipo di problema anche durante il terremoto che colpì l'aquila 2 anni fa...

e poi... la centrale nucleare in giappone non è esplosa!!! c'è stata un'esplosione, ma solo di una parte di essa e pure secondaria...
La notizia e' ufficiale e dice:
ESPLOSIONE NELLE CENTRALE DI FUKUSHIMA - Una potente esplosione si è verificata nella centrale di Fukushima, al punto che si sarebbe polverizzata la gabbia di esterna di contenimento di uno dei reattori. Alcuni impiegati sono rimasti feriti. Lo conferma il gestore dell'impianto Tepco. Il governo giapponese ha disposto l'invio immediato di una squadra di 'super pompieri' a Fukushima, all'impianto n1.

PROBABILE FUSIONE IN UN REATTORE - E' alta la probabilita' che sia in corso una fusione in un reattore nucleare. Lo riferisce l'agenzia Kyodo, in relazione ai problemi dell'impianto di Fukushima.

FUKUSHIMA: RADIAZIONI 1000 VOLTE PIU' DEL NORMALE - E' cresciuto di mille volte oltre la soglia normale il livello di radioattività registrato nella centrale di Fukushima. Lo dice la Bcc, citando l'agenzia Kyodo. Si tratta di una delle 11 centrali attive al momento della scossa che ha devastato le coste del Giappone; l'unica che non si era automaticamente spenta.

Ora, la gabbia di contenimento esterna non e' una parte secondaria ma una parte fondamentale per il raffredamento del reattore. Senza di questa e' impossibile il controllo della temperatura del nocciolo e quindi il rischio e' appunto la fusione del nocciolo stesso.
appunto... non è esplosa la centrale (come a chenobyl..), ma c'è stata un'esplosione... il livello di radiazioni così alto si era registrato anche prima dell'esplosione, quindi non è imputabile ad essa.. gli operai feriti sono stati feriti da detriti...
Felice possessore di:
Saab 9.3 Cabrio, Saab 96
Honda Africa Twin, Honda Varadero, Lambretta 125 Special

[url=http://img694.imageshack.us/i/77683020.jpg/]Immagine

palla
Socio
Messaggi: 0
Iscritto il: venerdì 6 settembre 2019, 10:28

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#14 Messaggio da leggere da palla » sabato 12 marzo 2011, 19:40

solosaab ha scritto:
palla ha scritto:
solosaab ha scritto:ma l'italia non è tutto un paese a rischio sismico... dove vivo io ed in generale tutta la puglia è una zona a bassissimo rischio sismico, così come la pianura padana. è la dorsale appenninica il centro sismico più preoccupante d'italia, ma per fortuna non è ai livelli del giappone!!!

i terremoti in italia causano molti più danni perchè abbiamo centri storici antichissimi che per forza di cose non sono costruiti con criteri antisismici... una centrale nucleare moderna avrebbe retto senza alcun tipo di problema anche durante il terremoto che colpì l'aquila 2 anni fa...

e poi... la centrale nucleare in giappone non è esplosa!!! c'è stata un'esplosione, ma solo di una parte di essa e pure secondaria...
La notizia e' ufficiale e dice:
ESPLOSIONE NELLE CENTRALE DI FUKUSHIMA - Una potente esplosione si è verificata nella centrale di Fukushima, al punto che si sarebbe polverizzata la gabbia di esterna di contenimento di uno dei reattori. Alcuni impiegati sono rimasti feriti. Lo conferma il gestore dell'impianto Tepco. Il governo giapponese ha disposto l'invio immediato di una squadra di 'super pompieri' a Fukushima, all'impianto n1.

PROBABILE FUSIONE IN UN REATTORE - E' alta la probabilita' che sia in corso una fusione in un reattore nucleare. Lo riferisce l'agenzia Kyodo, in relazione ai problemi dell'impianto di Fukushima.

FUKUSHIMA: RADIAZIONI 1000 VOLTE PIU' DEL NORMALE - E' cresciuto di mille volte oltre la soglia normale il livello di radioattività registrato nella centrale di Fukushima. Lo dice la Bcc, citando l'agenzia Kyodo. Si tratta di una delle 11 centrali attive al momento della scossa che ha devastato le coste del Giappone; l'unica che non si era automaticamente spenta.

Ora, la gabbia di contenimento esterna non e' una parte secondaria ma una parte fondamentale per il raffredamento del reattore. Senza di questa e' impossibile il controllo della temperatura del nocciolo e quindi il rischio e' appunto la fusione del nocciolo stesso.
appunto... non è esplosa la centrale (come a chenobyl..), ma c'è stata un'esplosione... il livello di radiazioni così alto si era registrato anche prima dell'esplosione, quindi non è imputabile ad essa.. gli operai feriti sono stati feriti da detriti...
Guarda che a Chernobyl non e' esplosa la centrale ma e' successa la stessa identica cosa. Il sistema non ha raffreddato il nocciolo che alla fine si e' fuso. Perdite radioattive cosi' alte non possono dipendere da fuoriuscita di acqua di raffreddamento ma da fenditure del contenitore del reattore.(esattamente come a Chernobyl).

http://economia.virgilio.it/notizie/eco ... 11549.html

http://www.fisicamente.net/DIDATTICA/index-495.htm

Avatar utente
desertstorm
Consigliere
Messaggi: 19736
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 22:50
Località: Napoli
Contatta:

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#15 Messaggio da leggere da desertstorm » sabato 12 marzo 2011, 20:35

velvet ha scritto:Quindi vi chiedo: siete ancora così convinti della sicurezza del nucleare in un paese a forte rischio sismico ?
Assolutamente no, purtroppo credo proprio che l'Italia non sia adatto dal punto do vista territoriale per ospitare le centrali.

P.S.: So che è un discorso complesso ma qualcuno di voi potrebbe spiegarmi/spiegare in parole semplici cosa è tecnicamente e/o praticamente la fusione del nocciolo? So che avviene per la mancanza di refrigerante (azoto credo

ImmagineImmagineImmagine

9.3 Erik Carlsson ... p h o t o ... => ? <= ... s t o r y ... my desertstorm


palla
Socio
Messaggi: 0
Iscritto il: venerdì 6 settembre 2019, 10:28

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#16 Messaggio da leggere da palla » sabato 12 marzo 2011, 20:42

desertstorm ha scritto:
velvet ha scritto:Quindi vi chiedo: siete ancora così convinti della sicurezza del nucleare in un paese a forte rischio sismico ?
Assolutamente no, purtroppo credo proprio che l'Italia non sia adatto dal punto do vista territoriale per ospitare le centrali.

P.S.: So che è un discorso complesso ma qualcuno di voi potrebbe spiegarmi/spiegare in parole semplici cosa è tecnicamente e/o praticamente la fusione del nocciolo? So che avviene per la mancanza di refrigerante (azoto credo
Trovi una parte delle risposte nell' indirizzo fisicamente.net che ho inserito sopra :)
P.S. e' inarrestabile finche' esiste materiale per fare la reazione a catena, dopodiche' si spegne.

Avatar utente
jpm
Moderatore
Messaggi: 6042
Iscritto il: martedì 26 gennaio 2010, 20:15
Località: San Marino

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#17 Messaggio da leggere da jpm » sabato 12 marzo 2011, 20:54

Palla, Giorgio Ferrari è di parte, e lo sai benissimo.
Se io voglio sapere qualcosa, non lo chiedo certo a qualcuno che scrive libri contro l'argomento.
Oltretutto, dopo averci lavorato per anni.
Il solito che sputa nel piatto dove mangia o ha mangiato.
Per quel che riguarda le deformazioni dei nuclearizzati giapponesi, saresti sorpreso di quante cose so, e di quanti fotomontaggi si trovano in rete.
desertstorm ha scritto:So che è un discorso complesso ma qualcuno di voi potrebbe spiegarmi/spiegare in parole semplici cosa è tecnicamente e/o praticamente la fusione del nocciolo?
Quando si smette di raffreddare il nocciolo del reattore, comincia a surriscaldarsi.
Arrivati ad un certo punto, la cosa diventa irreversibile e continua a scaldarsi fino a sciogliersi.
Scioglie anche il basamento sul quale è poggiato e la roccia sottostante, sprofondando nel terreno.
Ai tempi di Peter Fonda la chiamavano "Sindrome Cinese", pensando che avrebbe attraversato il globo fino ad arrivare in Cina.
Il termine tecnico (inglese) è meltdown.
SAAB 900 SE Talladega Sensonic my1997

palla
Socio
Messaggi: 0
Iscritto il: venerdì 6 settembre 2019, 10:28

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#18 Messaggio da leggere da palla » domenica 13 marzo 2011, 0:48

jpm ha scritto:Palla, Giorgio Ferrari è di parte, e lo sai benissimo.
Se io voglio sapere qualcosa, non lo chiedo certo a qualcuno che scrive libri contro l'argomento.
Oltretutto, dopo averci lavorato per anni.
Il solito che sputa nel piatto dove mangia o ha mangiato.
Per quel che riguarda le deformazioni dei nuclearizzati giapponesi, saresti sorpreso di quante cose so, e di quanti fotomontaggi si trovano in rete.
desertstorm ha scritto:So che è un discorso complesso ma qualcuno di voi potrebbe spiegarmi/spiegare in parole semplici cosa è tecnicamente e/o praticamente la fusione del nocciolo?
Quando si smette di raffreddare il nocciolo del reattore, comincia a surriscaldarsi.
Arrivati ad un certo punto, la cosa diventa irreversibile e continua a scaldarsi fino a sciogliersi.
Scioglie anche il basamento sul quale è poggiato e la roccia sottostante, sprofondando nel terreno.
Ai tempi di Peter Fonda la chiamavano "Sindrome Cinese", pensando che avrebbe attraversato il globo fino ad arrivare in Cina.
Il termine tecnico (inglese) è meltdown.
Sinceramente non so' neppure chi sia Giorgio Ferrari, il problema e' che ripete cio' che dice l'agenzia per la sicurezza nucleare e industriale giapponese (minchioni anche loro assieme all'esperto americano e francese?) ed e' questo che e' preoccupante. Il resto, scusate, non mi importa!

http://www.agi.it/estero/notizie/201103 ... ori_storia

http://www.tmnews.it/web/sezioni/esteri ... 0008.shtml

http://it.euronews.net/2011/03/12/l-esp ... -cernobil/

Avatar utente
roadking
Utente
Messaggi: 1018
Iscritto il: sabato 7 maggio 2005, 12:15
Località: Firenze

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#19 Messaggio da leggere da roadking » domenica 13 marzo 2011, 8:55

Io, considerata l'esposizione solare dell'italia, sarei a favore di un massiccio uso del solare, che almeno per i privati credo sia l'ideale. Basterebbe imporlo per legge, ogni volta che si rifà un tetto obbligatoriamento va messo un impianto fotovoltaico. Quanto dura un tetto ? 30 anni? bene, entro trenta anni da oggi tutti i tetti d'italia avrebbero un impianto che produce energia veramente pulita.
Non sono un ingegnere e di nucleare mi sono sempre interessato poco, per cui non sono in grado nè di farmi un'idea nè di esprimere un'opinione, cosa che invece sul fotovoltaico avviene, dato che ho ristrutturato due anni fa la casa e me ne sono informato.
Sicuramente un abbraccio va a tutte quelle persone coinvolte dal disastro, davvero se fosse successo in italia sarebbe stata un'ecatombe.
su :
Volvo XC90 D5 Inscription
Harley Davidson Electra Glide Ultra Limited 1690
Harley Davidson Sportster 1200 Sport
Sym Symphony 150
Suzuki rv 90
Saabisti in famiglia dal 1979!!!
NON SOPPORTO LE BMW

Avatar utente
desertstorm
Consigliere
Messaggi: 19736
Iscritto il: sabato 23 gennaio 2010, 22:50
Località: Napoli
Contatta:

Re: Una domanda ai saabisti sostenitori del nucleare

#20 Messaggio da leggere da desertstorm » domenica 13 marzo 2011, 9:11

roadking ha scritto: Sicuramente un abbraccio va a tutte quelle persone coinvolte dal disastro, davvero se fosse successo in italia sarebbe stata un'ecatombe.
Quoto, e aggiungo che un terremoto simile in Italia avrebbe comportato necessariamente il ridisegno della cartina geografica Italiana

ImmagineImmagineImmagine

9.3 Erik Carlsson ... p h o t o ... => ? <= ... s t o r y ... my desertstorm


Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite