Reportage di una riparazione.

Parliamo dell'aspetto tecnico delle automobili in generale in merito ad argomenti che non interessano un modello Saab specifico.

Moderatore: Consiglio Direttivo

Regole del forum
Ogni volta che si apre un nuovo topic nelle sezioni tecniche bisogna:
- Aprire il topic nella sezione corretta in base al modello.
- Dare al topic un titolo adeguato.

Il titolo del topic deve contenere: modello e motorizzazione della tua Saab, anticipazione dell'argomento specifico della discussione.

Esempio di titolo corretto: "9-3OG B205 - Spia Check Engine accesa e difficoltà di avviamento"
Esempi di titoli scorretti: "Problemi", "Non parte", "Aiuto la mia Saab fatica ad accendersi".
Messaggio
Autore
Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

Reportage di una riparazione.

#1 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 12:25

Ciao a tutti!
Come già detto nella sezione "Libere Parole", voglio rendervi partecipi della riparazione di una vettura seriamente danneggiata a seguito di un incidente.

La macchina in oggetto è una BMW X5 (Serie E70) 3.0d con meno di un anno di vita.
E' dotata di carrozzeria a scocca portante rinforzata (e molto pesante).

Purtroppo al momento non ho le foto che la ritraggono prima dell'inizio dei lavori; le ha il perito incaricato dalla compagnia e ho già chiesto se possibile averne una copia.

Per ora posso intanto farvi vedere come si presenta la vettura dopo lo smontaggio della carrozzeria e del gruppo motore-cambio-sospensioni-differenziale anteriore.

Eccola:

Immagine

Immagine

Qui potete vedere la porta posteriore desta colpita di rimbalzo dalla R4 mentre si girava su se stessa


Immagine


Immagine


Immagine

In questa foto si può notare la deformazione subita dalla parte posteriore del passaruota a seguito del distacco della sospensione e successivo schiacciamento della ruota tra l'altra vettura ed appunto la scocca della BMW. Sottolineo che il cerchione si è letteralmente sbriciolato.......
Su una qualsiasi vettura con autotelaio meno resistente e pesante di questa SUV, quesa compressione avrebbe fatto salire il montante porta, provocando la deformazione del vanoporta e quindi conseguentemente il tetto si sarebbe piegato all'altezza della congiunzione col montante centrale destro; in questo caso, grazie alla robustezza strutturale del monoscocca, il danno è rimasto limitato al passaruota.

Ora la vettura è pronta per essere presa su banco dima e riscontrata.
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#2 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 12:38

Premessa per quanto riguarda il banco dima: Noi utilizziamo un banco di riscontro millimetrico universale prodotto dalla ditta SPANESI S.p.a.
Siamo molto soddisfatti della precisione e della consistenza di questo attrezzo.
Il banco dima millimetrico universale, si differenzia dai tradizionali banchi a dima specifica per numerosi aspetti e rappresenta, a parer nostro, un notevole passo in avanti rispetto a questo sistema.
Uno degli aspetti principale è che con la dotazione del banco si possono costruire le dime, seguendo le istruzioni specifiche per ogni vettura, senza dovere ricorrere al noleggio, cosa che avveniva con le dime tradizionali, specifiche per ogni vettura. Questo si traduce in una maggior precisione di lavorazione, con la possibilità di valutare metricamente gli spostamenti del telaio.
Successivamente poi vi spiegherò nel dettaglio il funzionamento di questo attrezzo FONDAMENTALE per la riparazione degli autotelai.

Il disegno riportante le istruzioni viene redatto dall'uffico tecnico Spanesi e viene ricavato empiricamente: ciò significa che per ogni disegno, hanno preso una vettura identica "vergine", ciè mai sinistrata, e hanno creato da zero la bancata, andando a localizzare sul piano i vari punti fondamentali di attacco su tre assi cartesiani, X, Y, Z, che noi chiamiamo per semplicità lunghezza,larghezza ed altezza.
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#3 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 12:43

Qui ha inizio la fase di presa in dima.


Immagine

In questa immagine si vede la presa nell'attacco anteriore delle sospensioni posteriori; questo permetterà di mettere in centro la vettura e di posizionarla nel punto di partenza della bancata.

Il disegno della dima ci spiega come montare le dime; sul banco, il cui telaio è verniciato di rosso, ci sono due cremagliere millimetrate che partono da zero ed arrivano millimetro per millimetro all'estremo opposto; queste due cremagliere determinano la lunghezza (asse X). Su queste cremagliere scorrono le traverse (Visibile la barra grigia trasversale) fissate alle cremagliere con due pattini muniti di indice. Andremo a posizionare gli indici nella misura richiesta dal disegno. A loro volta le traverse sono millimetrate (determineranno la larghezza, asse Y) e su di esse scorrono i piedi di dima, che sono supporti muniti di indice; Al loro interno si inseriranno gli steli millimetrati, che a loro volta daranno la quota di altezza (asse Z). Posizioneremo larghezza ed altezza alle quote richieste. A questo punto si imbulloneranno le testine (ce ne son diversi tipi) richieste per quel punto, dopodichè si inseriranno le bussole di centraggio e si imbullonerà (nel caso pell'attacco rappresentato in foto) al posto del bullone di fissaggio dell'attacco anteriore della sospensione posteriore.

Man mano si avanza verso l'anteriore in maniera analoga, andando a posizionare i vari riscontri nei punti di attacco previsti dal disegno.

Un primo risultato è questo:

Immagine


Immagine


Immagine


Immagine


Ovviamente i bulloni vanno serrati con decisione.... :D

Immagine

Giunti a questo punto, si possono già verificare gli spostamenti del telaio; in questo caso abbiamo riscontrato un abbassamento del longherone destro di circa 4 millimetri sulla sua estremità, dovuto allo strappo subito a causa del distacco della sospensione destra. Per ovviare a questo, spingeremo verso l'alto il longherone mediante martinetto idraulico e lo ribatteremo nei punti critici che vedremo al momento della spinta.
Nonappena eseguiremo queste operazioni, scatterò foto di repertorio e vi spiegherò cosa stiamo facendo!
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#4 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 13:02

Mentre attendiamo che le fasi di riparazione vadano avanti, vi mostro qualche altra fotografia:

Immagine


Immagine


Immagine

Summit tecnico tra veterani.... :D

Immagine

Alla vostra destra potete vedere mio padre mentre a sinistra il mio dipendente, Francesco, con quasi 37 anni di esperienza nel settore.

Prossimamente vi illustrerò le fasi successive!
Se non sono stato chiaro o se occorrono delucidazioni....ditemelo! :)

Ciao a tutti!
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
AeroNik
Utente
Messaggi: 706
Iscritto il: sabato 7 maggio 2005, 10:53
Località: Lombardia
Contatta:

#5 Messaggio da leggere da AeroNik » martedì 16 settembre 2008, 15:39

forletto ha scritto:Se non sono stato chiaro o se occorrono delucidazioni....ditemelo! :)
Ciao a tutti!
Sei geniale...descrizione minuziosa e foto altrettanto precise...

Una domanda te la faccio già...motivo della rottura del vetro??
- airbag o colpo del guidatore (con la mano ad esempio)

Piccola considerazione...visto i circa 40.000€ di danni che hai preventivato devo proprio dire che ormai un colpo ben assestato ad una macchina fa salire in maniera esponenziale i costi per ripararla....solo di airbag, pretensionatori,.... :$
9.3 SH 1.9 Tid Vector ('07)-900 Ep Cabrio Classic ('92)
900 Turbo 8 5 porte ('81) [in"restauro"]
ImmagineImmagine
Immagine

Avatar utente
cerry83
Utente
Messaggi: 10548
Iscritto il: sabato 8 luglio 2006, 11:47
Località: Ferrara

#6 Messaggio da leggere da cerry83 » martedì 16 settembre 2008, 15:47

giusto...sarebbe interessante sapere i costi di ripristino dei soli airbag e cinture!
Saab 9.5 Aero Wagon MY04
Saab 9000 turbo 16v MY89

Ex Saab 9.3 Aero Cabriolet MY03

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#7 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 16:08

AeroNik ha scritto:
forletto ha scritto:Se non sono stato chiaro o se occorrono delucidazioni....ditemelo! :)
Ciao a tutti!
Sei geniale...descrizione minuziosa e foto altrettanto precise...

Una domanda te la faccio già...motivo della rottura del vetro??
- airbag o colpo del guidatore (con la mano ad esempio)

Piccola considerazione...visto i circa 40.000€ di danni che hai preventivato devo proprio dire che ormai un colpo ben assestato ad una macchina fa salire in maniera esponenziale i costi per ripararla....solo di airbag, pretensionatori,.... :$
Il parabrezza è stato rotto da un pezzo del palo della fermata del bus, che dopo essere stato abbattuto si è conficcato nel parabrezza ed ha tagliato il tetto!

Gli air bags con annessi componenti monouso, sono spesso causa di rottamazione a seguito di incidente. Come ho già sottolineato altre volte, i costi di ripristino di questi dispositivi sono a volte improponibili!
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#8 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 17:26

Fresche fresche un pò di foto...... Ci stiamo concentrando sul passaruota danneggiato dalla ruota anteriore destra:

Immagine

Si applicano le morsettiere per fissare ulteriormente la carrozza al banco...

Immagine

Un pò di martellate.....

Immagine

....e poi si applica il "tiro"....18 tonnellate di forza utile!

Immagine


Immagine


Questa operazione permette di stendere la lamiera accartocciata. E' una prima sgrossatura.


Immagine

Poi dopo avere aperto una vera finestrella nel lamierato, si applica il tiro in bel mezzo alla piega da stendere.


Immagine

All'interno della finestrella, però, abbiamo incontrato il primo imprevisto; i lamierati interni di rinforzo, a loro volta erano piegati quindi la raddrizzatura del passaruota si è complicata!

Alle prossime la soluzione del problema!
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
Luca69
Socio
Messaggi: 3803
Iscritto il: martedì 26 settembre 2006, 18:34
Località: Udine<-->Villach - 9.3NG TTiD Aero BLACK

#9 Messaggio da leggere da Luca69 » martedì 16 settembre 2008, 17:34

Reportage molto interessante anche perché mostra in dettaglio come sia fatta questa BMW: non sono un fan di questa marca, ma mi pare proprio "robusta" :)

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#10 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 19:47

Eh effettivamente ha un bel fisico, la ragazza..... :D

Praticamente è un mezzo carro armato (telaisticamente parlando)!
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

ecodrive
Utente
Messaggi: 3891
Iscritto il: venerdì 6 maggio 2005, 20:20
Località: Bergamo

#11 Messaggio da leggere da ecodrive » martedì 16 settembre 2008, 19:50

Ueh ueh ueh!!!! :[[
Stiamo iniziando a decantare una BMW????? E per di più X5?????? :@
Torniamo nei ranghi, eh......

:- :8
Ex Saab 9.3 Cabrio Aero TTiD Sentronic m.y. 2009, ora Vaggaro & Hondista

Avatar utente
cerry83
Utente
Messaggi: 10548
Iscritto il: sabato 8 luglio 2006, 11:47
Località: Ferrara

#12 Messaggio da leggere da cerry83 » martedì 16 settembre 2008, 19:53

non per anticipare i tempi, ma tornerà mai come prima secondo te? Perché mi sembra veramente messa male (sottopelle intendo..perché il resto dell'auto non sembra aver subito molti danni)
Saab 9.5 Aero Wagon MY04
Saab 9000 turbo 16v MY89

Ex Saab 9.3 Aero Cabriolet MY03

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#13 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 20:53

cerry83 ha scritto:non per anticipare i tempi, ma tornerà mai come prima secondo te? Perché mi sembra veramente messa male (sottopelle intendo..perché il resto dell'auto non sembra aver subito molti danni)
Senza dubbio! Se questa è messa male......non hai visto niente!! :D

Sottopelle ha lo spostamento di un longherone sull'asse verticale di soli 4 millimetri....un' inezia; mentre il danno al passaruota è normale amministrazione!
Abbiamo riparato vetture sostituendo longheroni massacrati, ad un'altra BMW (una E46)abbiamo sostituito in blocco longherone destro con fianchetto e duomo sospensione con annessi attacchi sospensione destra e motopropulsore + ossatura vanoporta completa......tutte macchine che abbiamo testato prima della riconsegna e che abbiamo ricontrollato successivamente e non hanno mai presentato problemi! Al massimo (e raramente) qualche piccola imperfezione di verniciatura "postuma", cioè piccole anomalie dovute magari a qualche piccolo errore in fase di preparazione o finitura, risolte con interventi di lucidatura senza spese da parte dei clienti. Sono più che fiducioso della buona riuscita.....come sempre, del resto! Dopo questa devo fare una Ford Focus C-Max che dal punto di vista del telaio....è messa peggio! :)
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
Lucantropo
Socio
Messaggi: 30559
Iscritto il: sabato 15 ottobre 2005, 17:13
Località: Bergamo

#14 Messaggio da leggere da Lucantropo » martedì 16 settembre 2008, 20:54

A me al contrario non mi sembra aver subito danno particolarmente gravi alla struttura... il grosso della spesa immagino siano i ricambi nuovi (tutti i lamierati, parti meccaniche, sospensioni, radiatore, intercooler vaschette varie e tutta la robaccia di plastica che sta nel vano motore che appena prende un colpo si spacca..)..

ImmagineImmagineImmagine
9-3 SE Cabriolet Full Sport Package, 1999. 2.0 turbo 200cv / 9-3 Sport-Sedan Vector Sentronic, 2010. 2.0 turbo 220cv by MapTun
Ex in famiglia: 900 Talladega Cabriolet 1997, 9000 Turbo 1991, 900 Turbo 8v 1984.


Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#15 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 20:56

ecodrive ha scritto:Ueh ueh ueh!!!! :[[
Stiamo iniziando a decantare una BMW????? E per di più X5?????? :@
Torniamo nei ranghi, eh......

:- :8
Hai ragione......Obiettivamente però bisogna dire che il monoscocca è stato concepito bene.....Poi però mi fanno un frontale tutto in plastica, con i fanali smontabili solo smontando i parafanghi....e tante altre cavolate che fanno cadere le braccia.....al punto che non la vorrei mai per me!
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#16 Messaggio da leggere da forletto » martedì 16 settembre 2008, 21:01

Lucantropo ha scritto:A me al contrario non mi sembra aver subito danno particolarmente gravi alla struttura... il grosso della spesa immagino siano i ricambi nuovi (tutti i lamierati, parti meccaniche, sospensioni, radiatore, intercooler vaschette varie e tutta la robaccia di plastica che sta nel vano motore che appena prende un colpo si spacca..)..
Esattamente!

A fare schizzare in alto la spesa sono le decine e decine di carabattole costose con cui hanno infarcito quella macchina!!

Per la cronaca....... i vari radiatori sono rimasti intatti.....ma in preventivo c'è il cambio automatico....che da solo costa circa 5000 Euro + IVA....poi mettiamo gli air bags.....la sospensione completa.....lo slittone.......semiasse....pinza freno...ecc.ecc.ecc..ecc......eccc......ecccccc.......
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

sergio900
Utente
Messaggi: 105
Iscritto il: domenica 2 marzo 2008, 23:07
Località: LIGURIA

#17 Messaggio da leggere da sergio900 » martedì 16 settembre 2008, 22:02

un saluto a tutti, oggi ero dalle parti di parma -piacenza e sono andato a salutare forletto ,mi ha offerto il caffe e ho visto la bmw x4 (perche ne mancava un quarto) e devo dire che stanno faccendo un gran lavoro,ma quanti airbag ha quella macchina,al interno sembrano tante tele con i tagli di Lucio Fontana. bravo forletto ha una carrozzeria dove regna ordine e pulizia:))
Immagine

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#18 Messaggio da leggere da forletto » mercoledì 17 settembre 2008, 8:11

Ieri sera, prima di chiudere, abbiamo studiato una soluzione di tiro che dovrebbe fare ritornare anche i rinforzi interni:

Immagine


Immagine


Questa soluzione , tendente verso il basso, dovrebbe consentirci di tirare a posto anche i rinforzi interni. Le deformazioni di questi ultimi, infatti, impediscono alla parte terminale del sottoporta destro di muoversi verso l'esterno dell'auto. In seguito all'urto con la ruota, come dicevo in precedenza, si è deformato il passaruota interno; questa deformazione, con il conseguente accartocciamento dei lamierati, ha fatto sì che la parte terminale del sottoporta destro si chiudesse verso l'interno dell'auto. Dobbiamo quindi riuscire a farlo tornare verso l'esterno per avere così il corretto allineamento del parafango anteriore destro e della bandella sottoporta destra.......oltre che per ottenere un risultato ottimale!

Oggi forse non ci saranno news, perchè abbiamo molte auto da consegnare e probabilmente i lavori sulla BMW si fermeranno temporaneamente, ma poi vi farò sapere!

Buona giornata a tutti!
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#19 Messaggio da leggere da forletto » mercoledì 17 settembre 2008, 17:47

Contrariamente alle mie previsioni....oggi siamo andati avanti! :))

In questa foto si può vedere che , per render meglio lavorabile la lamiera, si è reso necessario scaldarla fino al punto di incandescenza con la fiamma ossidrica:

Immagine

Immagine

Immagine

Poi purtroppo sono dovuto uscire e mentre ero fuori sede per commissioni, il lavoro è andato avanti.
Comunque la raddrizzatura del passaruota è andata a buon fine, con alcune manovre di tiro i rinforzi interni sono "ritornati" ed il sottoporta è tornato a posto nella sua estremità. Al mio rientro ho trovato già piazzato il martinetto idraulico per ripristinare l'altezza del longherone, eliminando così i 4 millimetri di errore sull'asse verticale:


Immagine

Questo martinetto non è altro che un cilindro idraulico a semplice effetto azionato da una pompa manuale; nella foto non si vede perchè nascosto da una dima (che fotografo!!!!!).

Mentre il martinetto era in "sforzo", abbiamo ribattuto il longherone all'interno ed all'esterno nei punti critici: si tratta di zone dove si è venuta a creare una "gobba", in pratica dove il longherone ha ceduto. In questo caso è bastato ribattere la gobba col martello, operazione senza la quale il longherone sarebbe ricaduto dei 4 millimetri rimanendo poco stabile.


Immagine


Dopo avere riportato il longherone alla quota originaria, siamo passati al controllo dell'attacco del triangolo superiore della sospensione.


Immagine

La dima di verifica è quella che si può vedere costituita dal lunghissimo stelo. L'attacco è risultato deformato leggermente sempre a causa dello strappo causato dal distacco della sospensione. Notare poi il passarruota raddrizzato e già stuccato con stucco bicomponente a macina d'alluminio.
Come potete notare dalla foto sotto, la testina non entra nell'attacco:

Immagine

Per raddrizzarlo abbiamo utilizzato un divaricatore idraulico:



Immagine

E come potete vedere, ora la dima entra e si imbullona. Il punto di attacco posteriore del triangolo alto è a posto:

Immagine

In maniera analoga opereremo anche per l'attacco anteriore, poi per ulteriore verifica, proveremo ad imbullonare il triangolo, per essere certi al 100% che tutto vada al meglio!
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Avatar utente
forletto
Vicepresidente
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2005, 22:18
Località: Parma

#20 Messaggio da leggere da forletto » giovedì 18 settembre 2008, 10:30

Ciao a tutti!

I lavori procedono....

Stamane abbiamo montato un sistema di controllo definito McPherson, che consente di verificare la posizione dei duomi sospensione:

Immagine

Immagine

Immagine


Immagine

Con questo dispositivo abbiamo potuto appurare che a seguito dell'incidente, i duomi sospensione non hanno subito spostamenti;

Successivamente abbiamo verificato l'attacco del triangolo superiore della sospensione sinistra, per avere la certezza che anche quello non si sia mosso:

Immagine


Immagine



La verifica ha appurato che gli attacchi non si sono mossi e che c'è una perfetta simmetria tra lato desto e sinistro.

Possiamo quindi dire con certezza che ora il nostro autotelaio è dritto e nuovamente a quote originali!

Eccovi quindi la vista frontale della bancata, con il nostro Francesco soddisfattissimo!


Immagine


(Ha saputo di finire su Internet e la cosa lo entusiasma molto..... :D )
Immagine


SAAB 9-3 Cabrio TTid Aero del 2008
FIAT 450 DT del 1968
FIAT 500 F I°serie del 1965

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti